COS'È

La Bicipolitana bolognese è la rete ciclabile metropolitana che a partire da Bologna connette tutti i principali centri abitati, poli produttivi e funzionali del territorio metropolitano.

Si estende per quasi 1.000 chilometri di cui 493 sulle principali direttrici di spostamento. La mobilità ciclistica è una delle componenti fondamentali, la prima in valore assoluto, individuata dal PUMS (Piano Urbano della Mobilità Sostenibile) della Città metropolitana di Bologna per il riequilibrio modale e il raggiungimento degli obiettivi di riduzione del 40% delle emissioni climalteranti e di aumento di 240.000 mila unità degli spostamenti giornalieri effettuati con la bicicletta.

Attraverso la realizzazione della Bicipolitana gli enti del territorio propongono una strategia metropolitana per affrontare le prossime sfide anche alla luce dei nuovi scenari dettati dalla pandemia e dai cambiamenti climatici. Si tratta di un progetto in grado di rivoluzionare la percezione e la funzionalità del territorio metropolitano aprendo prospettive inedite per la mobilità sostenibile e aumentando l’accessibilità nei diversi contesti finora raggiungibili essenzialmente con il mezzo privato. La Bicipolitana è dunque il simbolo di una nuova visione che proprio partendo dalla mobilità sostenibile crea una rete metropolitana per la vivibilità del territorio bolognese dove è storicamente radicata una forte propensione alle sfide, dove il “saper vivere bene” si coniuga all’aspetto economico, sociale e culturale. E la sfida ora ci porta a riscoprire le comunità, a rilanciare le periferie, ad ascoltare le persone colpite dalla crisi economica, a valorizzare il commercio di prossimità, mantenendo e promuovendo il ruolo di livello internazionale come polo di attrazione turistica e di eccellenza, proprio del territorio bolognese.

 
foto della bicipolitana
 

La Bicipolitana si compone di 32 linee di cui 18 linee per gli spostamenti di tutti i giorni e 14 linee dedicate al tempo libero e al cicloturismo.

Delle 18 linee per tutti i giorni:

  • 10 sono linee radiali rispetto al capoluogo,
  • 2 sono linee territoriali che si sviluppano attorno alla città di Imola (linee 11 e 12),
  • 4 sono linee trasversali per collegare i principali centri della pianura bolognese (linee 13, 14, 15 e 16),
  • 2 linee tangenziali che corrono attorno alla città di Bologna (linee #T1 e #T2).


Delle 14 linee per il tempo libero 4 coincidono con linee della mobilità quotidiana, ovvero: